I portatori di spondé attraversarono il paese per annunciare l’armistizio e mettere in atto la pace, incruenta, mite, irrevocabile e nel contempo definitiva.
(Cfr. Walter Burkert, 2003)


L’Associazione
Spondé

Gli obiettivi dell’Associazione


L’associazione si propone di diffondere una cultura di pace, rafforzare gli standard di cultura civica, concorrere al contenimento dell’allarme sociale tramite azioni nell’ambito della prevenzione generale e speciale.
In particolare, nell’ambito dei suoi scopi statutari e in linea con le direttive europee in materia, a diffondere la giustizia riparativa e la tutela delle vittime di reato e, più in generale, di chiunque si senta vittima.

Gli ambiti di intervento


L’associazione ha come scopo la realizzazione di azioni di promozione sociale e culturale, di prevenzione primaria e secondaria, di formazione e orientamento, di integrazione sociale, economica, lavorativa, culturale e interculturale, di soluzione pacifica dei conflitti, conciliazione, mediazione sociale, familiare e penale, nonché di cooperazione nell’ambito della solidarietà nei confronti dei paesi in via di sviluppo.

Il metodo


Gli operatori assicurano a ciascuno dei convenuti uno spazio di parola e di ascolto, protetto, riservato, ove ciascuno possa dare voce al proprio vissuto e alle proprie emozioni.
Spondé mutua il proprio metodo dall’esperienza decennale di Mark S. Umbreit e Jacqueline Morineau, che propongono un approccio umanistico alla risoluzione dei conflitti.

La Storia

L’Associazione nasce nel 2014 con riferimento alla esperienza professionale di Maria Pia Giuffrida, mediatore penale, già dirigente generale del Dap e Presidente dell’Osservatorio permanente sulla giustizia riparativa e mediazione penale, istituito presso il Dipartimento, dal 2002 al 2012.
Al piccolo numero di soci fondatori (4) si sono uniti in questi anni numerosi operatori (23) formati quali mediatori penali ovvero quali operatori specializzati nell’ascolto e accoglienza delle persone vittime di reato, che condividono il significato profondo di una cultura di pace e di ri – costruzione di relazioni significative.


News


Dona il tuo 5 X Mille

Cari Amici anche quest’anno potete destinare una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a favore di Associazioni come la nostra, rientranti nelle Organizzazioni non lucrative …

La riparazione all’opera arriva a Roma!

2 luglio 2019 – Inizio del percorso “La riparazione all’opera” presso l’UIEPE di Roma. La dirigente dell’Uiepe di Roma, dott.ssa Patrizia Calabrese, ha affidato all’Associazione Spondé  l’incarico di realizzare il percorso …

La riparazione all’opera

E’ iniziato il percorso di sensibilizzazione di soggetti in misura alternativa a messi alla prova presso l’UDEPE di Viterbo. Il progetto è stato già realizzato presso gli Uffici di esecuzione penale …

RETE DAFNE ITALIA

11 luglio 2018. Nasce l’ASSOCIAZIONE RETE DAFNE ITALIA – rete nazionale dei servizi per l’assistenza alle vittime di reato, di cui l’Associazione Spondé è socio aderente.

L’Associazione ha dedicato un approfondito studio alla tutela e garanzia delle parti nel contesto dei servizi di Giustizia Riparativa, presentando un’ipotesi di codice di condotta ai sensi dell’Art. 40 Reg. EU. 2016/679 all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, per l’approvazione.
A tale codice hanno già aderito la Cooperativa DIKE e l’Associazione Gruppo Abele.
Stralcio della relazione di accompagnamento >>
Associazione Spondé
Torna su